Imposta Unica Comunale (IUC) – IMU – Ravvedimento operoso

In caso di mancato o parziale pagamento alle date di scadenza è possibile regolarizzare la propria posizione effettuando un tardivo versamento e pagando una sanzione ridotta e gli interessi di mora sulla parte imposta ancora dovuta, come segue:

  • Per versamento effettuato entro 15 giorni dalla scadenza del versamento,  
    sanzione dello 0,1 % dell’imposta per ciascun giorno di ritardo ed interessi di mora calcolati su base giornaliera;
  • Per versamento effettuato dal 16° al 30° giorno dalla scadenza del versamento,        
    sanzione dell’ 1,5 % dell’imposta ed interessi di mora calcolati su base giornaliera;
  • Per versamento effettuato dal 31° al 90° giorno dalla scadenza del versamento,        
    sanzione dell’ 1,67 % dell’imposta ed interessi di mora calcolati su base giornaliera;
  • Per versamento effettuato dal 91° giorno dalla scadenza di legge ed entro il termine di un anno dalla scadenza del versamentio, sanzione del 3,75 % dell’imposta ed interessi di mora calcolati su base giornaliera.Il calcolo degli interessi è su base giornaliera dalla data di scadenza del versamento alla data di pagamento utilizzando il tasso d’interessi legale fissato per quell’anno:

Calcolo degli interessi sull’imposta ancora dovuta per ravvedimento operoso

  • anno 2018, 0,30 % annuale.
  • anno 2019, 0,80 % annuale.

Il calcolo deve essere effettuato per ciascun anno secondo la seguente formula:[interessi] = [imposta ancora dovuta] x [tasso d’interesse %] x [giorni di ritardo] / 365

Versamento

All’atto del versamento con il modello F24 è necessario utilizzare un unico rigo per tributo indicando il relativo codice e come importo a debito la somma complessiva di imposta dovuta, sanzione ed interessi, e crociare la casella ravv. Per il ravvedimento non devono essere utilizzati i codici tributo previsti per sanzioni ed interessi.

Simulazione del calcolo del ravvedimento operoso

Per simulare il calcolo del ravvedimento operoso online è possibile utilizzare i programmi predisposti grazie alla collaborazione con l’A.N.U.T.E.L. – Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali, avendo cura di attivare le opzioni per effettuare il calcolo con ravvedimento operoso ed indicando le somme eventualmente già versate:

  • Anno d’imposta 2018

La suddetta simulazione non esonera il contribuente da una verifica sulla correttezza dei dati inseriti. Il calcolatore non contempla aliquote e fattispecie particolari (es. fabbricati invenduti imprese, ecc.), per cui si invita il contribuente a prestare la massima attenzione ai dati inseriti e a verificare sempre quanto il calcolatore propone come versamento d’imposta dovuto. Si consiglia inoltre di verificare sempre che le aliquote proposte automaticamente dal calcolatore corrispondano a quelle da ultimo deliberate dal comune. Qualora non vi fosse corrispondenza, è possibile inserire manualmente l’aliquota corretta. Il Comune di Erbusco non è responsabile di eventuali errori nella compilazione